“Sikania” di Giovanni Mazzarino e Daniela Spalletta, l’incontro felice tra lingua siciliana e musica jazz

Il pianista e compositore messinese e la cantante nissena, una delle più importanti voci del panorama nazionale, sono i prossimi ospiti dello Jonia Jazz Festival di Giarre, organizzato dall’associazione Musikante con la direzione di Antonio Petralia, dove sono attesi venerdì 13 maggio per presentare il viaggio musicale (e sentimentale) nei meandri della loro terra natìa

Se la musicalità della lingua siciliana incontra e si fonde con la forza e l’eleganza della musica jazz ecco nascere “Sikania”, il progetto che vede insieme Giovanni Mazzarino, elegante pianista e compositore messinese che ha fatto del jazz la sua ragione di vita, e la nissena Daniela Spalletta, senza dubbio una delle voci più importanti del panorama nazionale.Venerdì 13 maggio alle ore 21 i due artisti presenteranno il loro progetto (Jazzy Records con il supporto di Mibact e Siae), nella versione pianoforte e voce, allo Jonia Jazz Festival, la stagione di concerti organizzata al Teatro Garibaldi di Giarre dall’Associazione culturale Musikante diretta dal musicista Antonio Petralia. 

“Sikania” è un viaggio sentimentale e musicale nei meandri della Sicilia – tanto che prende nome dal suo antico toponimo – nei suoi luoghi, nelle sue atmosfere, nella sua storia ricca di vicende e di contrasti. Un percorso musicale attraverso una serie di composizioni originali firmate e arrangiate da Giovanni Mazzarino, musicista di testa e di cuore, sulla quale la straordinaria Daniela Spalletta canta testi in dialetto da lei appositamente scritti. In questo lavoro la forza e la passionalità della Sicilia, gli scenari a tinte forti, i caratteri delle persone sono strettamente connessi ai luoghi: la musica di Mazzarino, evocativa e intrisa di malinconia, restituisce tutto questo con intensità ed eleganza, e grazie alla tavolozza vocale di Daniela Spalletta trova nuove occasioni espressive, sfumature e sensazioni intense. La lingua siciliana non è stata scelta per omaggiare la loro terra d’origine ma per valorizzazione gli elementi più fortemente identitari della Sicilia.

Giovanni Mazzarino e Daniela Spalletta

Guidato da uno spiccato gusto estetico e da una vasta cultura musicale, Giovanni Mazzarino non ha certo bisogno di presentazioni, ma piace ricordare che ha inciso a suo nome 20 dischi, partecipato a oltre 50 come sideman e vinto il prestigioso referendum Top Jazz, indetto dalla rivista Musica Jazz nel 2002, come “miglior nuovo talento italiano”. Non è da meno Daniela Spalletta, artista dal talento puro e dalla commovente sensibilità. La sua vocalità, pregna di pathos, è un’esplosione di colori: dal jazz alla musica mediterranea, dal contemporary jazz alla musica colta, dall’ethno jazz al soul, fino alla world music, il suo eclettismo timbrico non smette mai di sorprendere.

Gli altri concerti dello Jonia Jazz festival al Teatro Garibaldi di Giarre

Venerdì 27 maggio Simona Trentacoste 5et con Simona Trentacoste voce, Carla Restivo sax, Giovanni Conte pianoforte, Fulvio Buccafusco contrabbasso e Luca Trentacoste batteria. Da settembre a dicembre, con date da definirsi, suoneranno il quartetto del sassofonista Enzo Favata con il progetto “The Crossing”, l’Atomic Bass Trio che riunisce musicisti internazionali e celebra l’unione di Italia e Giappone; l’Urban Fabula Trio (Sebi Burgio al pianoforte, Alberto Fidone al contrabbasso e Peppe Tringali alla batteria) e l’Orchestra dei Due Mari, formazione che nasce dall’unione di un quintetto jazz con un trio di archi che esegue le composizioni originali di Francesco Scaramuzzino e Antonio Petralia arrangiate dal Maestro Roberto Martinelli, che ne cura la direzione musicale.

Informazioni 

Jonia Jazz Festival direttore artistico Antonio Petralia, coordinamento Maria Parisi, Agata Ragusa, Raimondo Galati, Salvatore Pennisi
Teatro Garibaldi, via Garibaldi 30/a – Giarre (Catania). Inizio concerti ore 21

Biglietti e abbonamenti
Abbonamento a n. 4 concerti: € 40. Biglietti: intero € 15, ridotto € 10. Convenzionato con 18app e Carta del Docente. Prevendite https://www.diyticket.it/